fbpx

A proposito di Albi Professionali

Cos’è un Albo professionale

Un Albo professionale è un registro in cui sono raccolti i nomi e i dati di tutte le persone abilitate a esercitare una professione regolamentata dalla legge.

Le leggi statali, solitamente, impongono che vi sia l’obbligo, per poter svolgere determinate attività, di essere iscritti a uno specifico albo, in particolare là dove entrano in gioco la salute e la sicurezza dei cittadini. In Italia esistono una trentina di albi professionali a cui si accede, solitamente, mediante il possesso di uno specifico titolo di studio, unito ad un eventuale periodo di praticantato, al superamento di un apposito esame di stato e al possesso di determinati requisiti morali, come avere la fedina penale immacolata.

Gli iscritti ad un albo sono riconosciuti come professionisti che svolgono attività ad elevato contenuto intellettuale e hanno spesso dei vantaggi anche sul piano previdenziale. L’iscrizione all’albo è fondamentale soprattutto per chi intende svolgere la libera professione.

Il concetto di Albo è in qualche modo legato al concetto di Ordine, ma non sempre i due termini possono essere usati come sinonimi.

Per “Ordine professionale” si intende l’istituzione, ovvero un ente organizzato e istituito per legge, a cui lo Stato ha affidato il compito di tenere aggiornato l’albo e di tutelare la categoria professionale e il codice deontologico.

Il codice deontologico e le norme delle corporazioni sono l’ultima fonte del diritto, subordinata alla Costituzione e alle leggi dello Stato e di regioni, province e comuni. Gli organismi degli ordini sono elettivi, ma rappresentano solo una parte della società civile (una categoria professionale) diversamente dai centri “produttori” del diritto citati prima.

Gli Ordini hanno sempre una struttura ben definita, con un consiglio direttivo, un presidente, un segretario, un tesoriere (eletti fra gli iscritti) e appositi uffici. Spesso hanno anche una propria cassa di previdenza.

Per Albo si intende invece propriamente l’elenco degli iscritti all’ordine. Quindi le espressioni “iscritto all’albo” e “iscritto all’ordine” hanno lo stesso significato. Non ha senso invece dire “il presidente dell’albo”, ma piuttosto “il presidente dell’ordine”.

Notare però che il legislatore ha posto il concetto di “Albo” alla base del concetto di “Ordine”, ovvero non può esistere un “Ordine” senza “Albo”, mentre può esistere un “Albo” senza un “ordine”.

Gli Ordini individuano una tariffa minima (non massima) per ogni prestazione, di cui ogni iscritto deve tener conto. I prezzi, comunque, sono sempre stati liberi.

Secondo gli Ordini, la tariffa minima è un modo per difendere la qualità e professionalità degli iscritti.

ATTENZIONE: Se pure è richiesto il superamento dell’esame di abilitazione per l’iscrizione a qualsiasi albo, non sono gli ordini a organizzarne la prova; cosa che invece compete le università per conto dello Stato. Occorre aver superato l’esame di stato presso una facoltà italiana e successivamente essere iscritti ad un ordine per poter esercitare la professione di medico, questo vale per ogni stato europeo.

Accademia Arti Praniche

Sede Legale

via Rina de liguoro 18, 00139 Roma

Codice Fiscale: 90086120582

Contatti telefonici: + 39 339 58 95 131 oppure +39 347 63 48 818

I corsi e i seminari si svolgono in varie città d'Italia

Rimani sempre aggiornato

Per inviarci i tuoi dati occorre accettare la privacy-policy